Cosa accade se l’esperienza in Formula E, almeno un po’, la riversi sul pane quotidiano, il tuning? ABT, che è Audi Sport nel mondiale delle monoposto elettriche, sperimenta e sviluppa una RS6-E che non è elettrica pura ma utilizza la spinta dell’elettrico sotto forma di Kers ad altissime prestazioni.

Audi e-tron suv sarà il primo modello elettrico del marchio e beneficerà dell’esperienza maturata nelle corse, Formula E nella quale le strategie di recupero e sviluppo dell’energia, il motogeneratore e l’inverter sono particolari di libera realizzazione. Soprattutto sull’ottimizzazione software della gestione energetica si possono trovare le sinergie maggiori.

Know-how che si riverserà sempre più sui modelli elettrici di serie e che ABT sfrutta per creare un’ibrida ultraprestazionale, seppur concept. L’integrazione del motore elettrico, in grado di apportare 288 cavalli e 370 Nm di spinta al V8 twin turbo di RS6 nella specifica elaborata dal tuner – con 730 cavalli spremuti dal cuore della RS6 di serie -. E’ posto sulla trasmissione, giacché punto più “semplice” per l’integrazione sul powertrain e spinge sull’asse posteriore. Le batterie, invece, sono collocate nel bagagliaio, in bella mostra in una teca trasparente, insieme all’inverter.

È un’elettrificazione tutta performance, un prototipo in grado di offrire circa 20 boost di potenza prima che sia necessario attendere la ricarica del pacco batterie (mediante frenata rigenerativa, ad esempio). Le sfide tecniche dell’apporto elettrico al motore termico, con le potenze in gioco, sono legate alla robustezza della trasmissione, chiamata a sollecitazioni enormi. Difatti, la spinta del motore elettrico è utilizzabile solo oltre i 100 km/h e dà circa 10” di spinta massima, i 1.018 cavalli e 1.291 Nm di coppia del sistema ibrido nel suo complesso.

RS6+ Phoenix, la più estrema va a Olsson

Bastano per proiettare in un nulla alla soglia dei 300 km/h, con il sibilo elettrico sullo sfondo del borbottio del V8. E il test di Daniel Abt è la spiegazione migliore di quale trasformazione avvenga alla pressione del Magic Button. La componente elettrica apporta potenza e coppia sì, ma sconta un aggravio di peso pari a 200 kg, tra batterie, motore, elettronica di controllo, inverter e cablaggi.

Non è prevista la produzione in serie né l’offerta di un kit di elaborazione ibrido, il prototipo ABT RS6-E è una sorta di incubatore di soluzioni per un futuro nel quale l’elettrificazione diventerà centrale anche nel mondo del tuning.