C’è la Mercedes G 500 4x4

Dell’originale riprende gli assali a portale, soluzione che permette di incrementare la luce libera da terra. I 45 centimetri di G 500 4x4² vengono cancellati in un sol colpo dai 60 centimetri di altezza tra terreno e meccanica assicurati da Brabus. Il differenziale posto al di sopra dell’asse virtuale passante per il centro ruota è fondamentale per staccare determinate quote e, nel caso di Brabus 700 4x4², si abbina a sospensioni specifiche, proposte dall’azienda e caratterizzate da un sistema di controllo dell’altezza registrabile in modo differente tra i due assi.

Ammortizzatori in alluminio, più leggeri e con caratteristiche idrauliche che migliorano le prestazioni in fuoristrada grazie a un volume superiore del 15% di liquido negli steli. Dal Touch Control Panel si potrà selezionare una delle quattro modalità di guida, ciascuna con tarature delle sospensioni differenti: Comfort, Sport, Off-Road e Individual, per intervenire singolarmente su ogni ruota.

Brabus battezza i 10 esemplari come delle supercar dell’off-road. Se le doti in fuoristrada non si discutono, le prestazioni velocistiche non sono secondarie, come racconta l’accelerazione in 5” da zero a cento orari e la velocità massima limitata elettronicamente a 210 km/h. Le coperture Pirelli Scorpion da 325 mm di battistrada calzano cerchi da 22 pollici, con una spalla /55.

Detto della totale personalizzazione degli interni secondo le preferenze del cliente, in alternativa a un tema bicolore in pelle pregiata, all’esterno Brabus 700 4x4² si distingue per i passaruota in fibra di carbonio, come l’alloggiamento della fanaleria supplementare a led, sopra il parabrezza: luci diurne che completano l’impianto standard. A richiesta sarà possibile dotare il fuoristrada dello scarico sportivo con valvole a gestire la seconda linea e rendere merito alle note del V8 5.5 litri biturbo da 700 cavalli e 960 Nm. L’unità AMG è stata elaborata con l’adozione di un’elettronica di gestione del V8 riprogrammata e, soprattutto, turbocompressori più grandi nell’elemento del compressore. 

Mercedes G 500 4x4, produzione al tramonto

L’ottimizzazione del motore non ha tralasciato la schermatura in oro applicata ai condotti di aspirazione e della sovralimentazione, soluzione mirata a ridurre ulteriormente le temperature e incrementare il rendimento.

Ultimo dettaglio, il prezzo. L’esclusività di una realizzazione artigianale, seppur sulla base precedente generazione di Classe G, richiede un impegno di almeno 209 mila euro, optional e tasse escluse. In fin dei conti pur sempre meno dei 261 mila euro di Mercedes G 500 4x4², peraltro non più prodotta.