Niente psicologia inversa: se il cliente desidera abbattere i 300 cavalli, allora va soddisfatto. Abt Sportline interviene per placare la sete di cavalli e newtonmetri dei proprietari di Audi A6, Audi A7 e Volkswagen Touareg, modelli accomunati dall’essere spinti dal motore 6 cilindri 3 litri turbodiesel. Con il cruccio di quel dato, i 286 cavalli che lasciano a un soffio dalla cifra tonda.

Già che c’erano, in Abt hanno sviluppato la centralina aggiuntiva di gestione del propulsore per superarla di slancio, la soglia: 330 cavalli il risultato finale, incremento di 44 cavalli e 50 Nm, per un valore complessivo di 620 Nm. 

“Molti dei nostri clienti voglio qualcosa oltre la barriera dei 300 cavalli, che rappresenta anche un aspetto psicologico. L’unità elettronica di controllo che abbiamo sviluppato offre la massima affidabilità e l’ideale erogazione di potenza”, ha commentato Hans-Jurgen Abt, a.d. dell’azienda, una sorta di "Caronte" che traghetta verso prestazioni superiori.

La Audi A6 Avant 3.0 TDI oggetto del tuning elettronico (e non solo) verrà presentata al Salone di Ginevra, con cerchi da 21 pollici e particolari aerodinamici a personalizzare il look. Quanto alle prestazioni, l’incremento in termini assoluti è, come sempre, di ridotto impatto nei numeri.

Nuova Audi A6 50 TDI, la prova su strada

A beneficiarne restano le sensazioni al volante e la differente progressione. Lo zero-cento, nei fatti, risulterà 2 decimi più rapido su Audi A6 e Audi A7 3.0 TDI, con un crono di 5,5 secondi; Volkswagen Touareg, nel medesimo livello di potenza ottenuto con la centralina aggiuntiva Abt, accelera in 5”9 e segna uguale miglioramento cronometrico.