Proporre un tuning per una Ferrari, qualsiasi essa sia, è un lavoro complesso. Si rischia di rovinare le linee eleganti tipiche della Rossa. Per un lavoro del genere, serve quindi un’azienda specializzata in tuning di marchi prestigiosi. Come Novitec, gruppo tedesco che lavora con brand come Maserati, Lamborghini e, appunto, Ferrari.

L’ultimo lavoro è stato realizzato sulla Portofino, la gran turismo coupé della Rossa, spinta da un motore V8.

Ed è proprio da lì che partono le modifiche di Novitec. Il tuning ha infatti aumentato di 83 CV e 91 Nm la potenza del twin-turbo da 3,9 litri, che adesso vanta 674 CV e 851 Nm di coppia. L’accelerazione passa da 0 a 100 km/h in appena 3,2 secondi, con velocità massima fissata a 325 km/h. Rispetto alla versione di serie, un miglioramento di 5 km/h sulla velocità massima e 0,3 secondi sullo scatto. Inoltre, con il nuovo sistema di scarico ad alte prestazioni si risparmiano fino a 11 kg di peso.

Le parti esterne sono state sviluppate nella galleria del vento, come lo spoiler anteriore, in cui è inserito un deflettore per ogni presa d’aria laterale – idem per il cofano e i parafanghi anteriori -. La fibra di carbonio è stata invece utilizzata sia per i tappi degli specchietti che per una nuova fascia posta nel retro della vettura.

Anche la manovrabilità della Portofino standard ha subìto un miglioramento. I cerchi in lega sono disponibili da 21 e 22 pollici. Le ruote Pirelli sono fornite di molle che abbassano l’altezza da terra di circa 35 mm. In più, il sistema di sollevamento anteriore idraulico consente al pilota di sollevare la parte anteriore della Portofino di 40 mm: parte anteriore che, se si raggiungono gli 80 km/h, si abbassa automaticamente.