Alzi la mano chi non ha mai sognato di trovare un tesoro nascosto. L’inconfondibile X sulla mappa dei pirati non ha portato a un forziere carico di dobloni, ma a 11 BMW Serie 5 E34 abbandonate in un capannone.

Il ritrovamento è avvenuto a Blagoevgrad, città situata nella parte sud occidentale della Bulgaria. Secondo le fonti locali che hanno segnalato la scoperta, le macchine sono state acquistate nel 1994 per essere usate come servizio a noleggio, ma non si sa perché non sono state mai registrate e usate.

Le 11 BMW sono 10 berline e una station wagon, la maggior parte in versione 520 e un paio sono in versione 525. Se chi è a caccia di youngtimer si sta già facendo venire l’acquolina in bocca, deve però fermarsi un attimo a valutare bene le possibilità di partire per la Bulgaria in cerca di affari.

Infatti le BMW, sebbene a km 0, non sono state conservate nel migliore dei modi. Sulle carrozzerie i segni del tempo si vedono tutti, graffi e ruggine affiorano un po’ su tutte le parti esterne delle berline.

Se la cavano un po’ meglio gli interni, conservati in uno stato migliore perché in alcuni casi coperti dalle protezioni con le quali sono usciti dalla fabbrica agli inizia degli anni ’90.

Sempre fonti locali, ancora da confermare, riferiscono che le macchine saranno vendute a 15.000 euro l’una nei prossimi mesi, ma le date ancora non ci sono.

Inoltre c’è un ulteriore problema, di natura burocratica. Le BMW, non essendo mai state immatricolate, andrebbero registrate come vetture nuove, ma in Bulgaria questo non è possibile perché la legge vieta di immatricolare veicoli nuovi non a norma con gli ultimi standard europei sulle emissioni.

Soluzioni? Esportare l’oggetto del desiderio e registrarla come vettura storica.