Presentazione

Il bicilindrico Fiat montato sulla Punto 0.9 TwinAir è lo stesso che equipaggia Panda, 500, Lancia Ypsilon e Alfa Romeo Mito e ha conosciuto ancora prima della nascita una certa popolarità internazionale: il sistema di aspirazione MultiAir su cui si basa è stato infatti una delle chiavi di volta che hanno portato agli accordi fra Fiat e Chrysler, in virtù dei consumi ridotti e delle emissioni inquinanti contenute dei nuovi propulsori torinesi.

Grazie anche alla sovralimentazione può erogare una potenza notevole (85 cv a 5500 giri) rispetto alla cilindrata di soli 875 cm3. Anche se è conosciuto soprattutto come motore economo ed ecologico, il bicilindrico è in realtà un propulsore brillante, capace di offrire prestazioni di ottimo livello, superiori a quelle di molti 4 cilindri “tradizionali”: 174,3 km/h di velocità massima, 12”60 per passare da 0 a 100 e riprese sempre progressive (da 80 a 120 km/h in sesta in 15”33), nonostante la presenza del cambio manuale a 6 rapporti, sono le prestazioni rilevate con la Punto TwinAir, da cui invece ci si potrebbe aspettare qualcosa di più rispetto ai 18,819 km/litro percorsi a 90 all'ora costanti.