Scheda tecnica

La Renegade viene costruita a Melfi, Basilicata, dove nasce anche la 500X. Il pianale è lo stesso - il modulare Small Wide – che nello specifico presenta anche le stesse misure di passo e carreggiata. Le sospensioni sono indipendenti e la monoscocca è costituita per il 70% da acciai altoresistenziali per aumentare la rigidità e diminuire il peso (il cofano è in alluminio).

Anche il peso è solo di poco superiore a quello dichiarato della cugina prodotta col marchio Fiat. Una caratteristica che, per ora, è unica nel segmento è l’automatismo del ripartitore di coppia (una frizione multidisco a bagno d’olio, con controllo elettronico, alloggiata nel modulo di trazione posteriore) che disconnette il ponte posteriore quando non serve la trazione integrale, riconnettendolo poi automaticamente a qualsiasi andatura in caso di necessità. Il cambio manuale a sei rapporti montato sulla vettura della prova appartiene a una nuova famiglia di trasmissioni per motori trasversali costruita e progettata da Fiat Powertrain Technologies, caratterizzate dall’adozione di tre alberi interni invece degli usuali due, che hanno il vantaggio di una maggiore compattezza. A richiesta c’è l’automatico a 9 rapporti.