Presentazione

Un turbodiesel che spinge come un demonio ma con un’efficienza altissima, elettronica a palate per intrattenimento e connessione ma anche per avvicinarsi di un altro passo alla chimera della guida autonoma, confort da Re Sole, sterzata e trazione integrali, più una spruzzata di carbonio per approdare a un peso niente affatto immorale.

COSA PRETENDERESTE di più? Ma la domanda è retorica e mal posta. Quella giusta è: cosa pretendereste di meno? E l’unica risposta possibile è: 30 o 40 centimetri di lunghezza, per potersela spassare serenamente con la 730d xDrive nel nostro “piccolo mondo antico”, dove andare al supermercato, portare i bambini a scuola e affrontare il traffico gravati da 5 metri e 10 di macchina rappresenta un problema o, comunque, un abbrivio verso l’esaurimento nervoso. Questa Serie 7 non è un’auto per noi italiani e la Bmw lo sa bene, tanto è vero che non ha neppure pagato a uno dei suoi motoristi quel quarto d’ora di lavoro straordinario necessario per girare in senso antiorario quella “vitina” che avrebbe ricondotto la potenza della 730d da 265 a 250 cv per evitarle l’onta del superbollo.

Computer da tasca. Il telecomando è voluminoso e permette di controllare a distanza parecchie funzioni dell’auto e di tenere sotto controllo l’autonomia e la riserva di carburante.

INTENDIAMOCI, stiamo parlando di bruscolini per un’auto da “cento e passa” mila euro, ma restano pur sempre un fastidio, anche perché sono l’attestazione di una presa in giro istituzionalizzata. Allora mettiamola così: la nuova Serie 7 è uno spot per rivelare all’uomo comune di cosa sono capaci a Monaco e creare attesa verso le Bmw che verranno, a cominciare dalla prossima Serie 5, attesa per l’autunno che, verosimilmente, sarà una “quasi 7” con la stessa tecnologia ma con dimensioni meno arroganti.

  • 248,6 Velocità Massima  Km/h
  • 35,6 Spazio di frenata  A 100 Km/h-m
  • 5”78 Accelerazione  Da 0 a 100 Km/h-s
  • 26”18 Accelerazione  Da 0 a 1000 m-s
  • 14,320 Consumo  in Autostrada - Km/l
  • 11,851 Consumo  Urbano Km/l
  • 4”25 Ripresa  Da 80 a 120Km/h IN Vl s
  • Giro di pista  Langhe

PERÒ LE PROPORZIONI dissimulano efficacemente gli ingombri e, pur senza esibirsi in slanci di fantasia sfolgoranti, la linea è elegante e ben bilanciata. Un designer più assonante con la sensibilità europea avrebbe forse compattato un po’ la calandra (tanto, che è una Bmw, lo si sarebbe capito bene lo stesso) e non avrebbe impiegato cromature in quantitativi da Cadillac Eldorado del ’67, ma nel complesso il design rimane piacevole e se si soppesa la Serie 7 da sola, lontano dalle auto normali, non sembra nemmeno così immane. Poi, quando sei in mezzo al traffico, cominci a percepire gli sguardi censori degli altri automobilisti che si sentono derubati del loro spazio e intuisci quella verità che poi diventa evidente quando, all’atto pratico, realizzi che “di lì” non ci passi, “là” non ci stai e via di questo passo.