Presentazione

Arrivata con successo alla sua quarta generazione, la Mazda MX- 5 propone oltre alla linea completamente nuova anche un motore “base” più piccolo.

Ma gli appassionati della classicheggiante spiderina giapponese non temano: i concetti guida che hanno fatto tanto apprezzare quella che ancor oggi continuano a chiamare affettuosamente Miata (era il nome originale per il mercato americano) sono immutati. Ovviamente il layout tecnico è sempre quello con motore longitudinale anteriore e trazione posteriore, ma sono invariati il feeling e il piacere di guida, garantiti dal peso contenuto, visto che siamo sempre a cavallo dei mille chili. E sebbene con il modello provato siamo al limite estremo inferiore di cubatura — mai si era scesi sotto 1.6 nelle generazioni precedenti — la moderna progettazione Skyactiv permette di ottenere qualcosa come 131 cavalli, più che adeguati per garantire un comportamento brillante. Anche se, per le prestazioni pure meglio rivolgersi all’unità 2.0 che di cv ne ha 160.

LEGARE la sportività della MX-5 solamente alle prestazioni sarebbe tuttavia fuorviante per una roadster come questa che rende piacevole qualsiasi fase di guida a prescindere dalla velocità. Fermo restando che offre uno scatto che non fa rimpiangere vetture più potenti. In ogni caso non si può ignorare come il piacere della guida riesca a far dimenticare alcune problematiche legate alla praticità che rendono poco comoda la MX-5 in certe situazioni anche se non si vuol salire a bordo una famiglia di più di... due persone.

BASTA pensare che mancano il cassetto davanti al passeggero ericavato dietro ai sedili. Per chi si è abituato ai tetti in lamiera ripiegabili nel baule con una movimentazione elettrica, quello della nuova MX-5, disponibile soltanto in tela può rivelarsi limitativo. Anche se, all’atto pratico, l’apertura e la chiusura manuale, entrambe molto semplificate rispetto a un tempo, non risultano poi così le tasche nelle portiere, e che l’unico vero vano sfruttabile per riporre oggetti più grandi di un mazzo di chiavi è stato complicate.