In occasione di Auto e Moto d'Epoca in programma a Padova dal 24 al 27 ottobre, Citroën espone due modelli iconici e storici del Marchio che, nel 2019, festeggia il suo Centenario. Il Salone di Padova rappresenta, dunque, un'ulteriore occasione per Citroen per proseguire le celebrazioni per la ricorrenza con lo stand curato dal Centro Documentazione Storica nel quale saranno esposte una Type A 10 HP del 1919 e una Traction Avant 11BL Performance del 1956.

Type A, la prima vettura commercializzata da Citroën 

La Type A è stata la prima vettura commercializzata da Citroen nonché la prima auto francese prodotta in grande serie. Progettata da André Citroën, la Type è stata prodotta dal 1919 in vari versioni “Torpedo”, “Coupé de Ville” o “Conduite Intérieure. Il modello esposto a Padova è una Type A 10HP del 1919 con carrozzeria bianca che riprende il tema del centenario e firma 'Origins since 1919' dell'Edizione Origins. Prodotta in 24093 esemplari, la Type A era dotata di un motore di 1327 cc in grado di sprigionare una potenza di 10 cavalli reali. L'auto, inoltre, aveva  il cambio, non sincronizzato, a tre velocità e adottava lo standard di sicurezza dell'epoca con freno principale a pedale e secondario 'a mano'.

Auto e Moto d'Epoca a Padova: cosa c'è da vedere, date, costo biglietti

Traction Avant, il modello Citroen esposto a Padova 

L'altro modello storico di Citroën esposto all'evento di Padova è una Traction Avant 11BL del 1956. L'auto in questione è stata l'ultima lanciata da André Citroën prima della sua scomparsa. Realizzata in collaborazione con  l’ingegnere André Lefebvre e il designer Flaminio Bertoni, la vettura prende il nome Traction Avant per la trasmissione sulle ruote anteriori .

Citroën: la storia dei 100 anni che hanno dettato un'epoca

La Traction Avant 11BL del 1956 aveva una potenza importante per l'epoca con motore 1911cc che esprimeva 60 cavalli reali in grado di spingere l'auto fino a una velocità massima di 110 km/h. Dotata di un cambio a 3 velocità, la Traction Avant presentava una serie di innovazioni all'avanguardia come il “moteur flottant”, per limitare le vibrazioni e i freni idraulici. Anche le sospensioni erano “rivoluzionarie” con barre di torsione longitudinali anteriormente e barre di torsione trasversali al posteriore.