Mokka (in foto) ha segnato la direzione Opel verso il futuro, un bel crossover urbano sportivo, con i suoi elementi distintivi. Saranno d’ispirazione per nuova Opel Astra, che al rinnovamento andrà nel giro di due anni, una generazione completamente frutto dell’integrazione Opel in PSA, quindi una berlina compatta su architettura EMP2 e immersa nell’elettrificazione delle motorizzazioni.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Nuova Astra avrà un’identità ben distinta dalla cugina Peugeot 308, altro progetto di segmento C prossimo al rinnovamento, con i muletti già su strada.

Prenderà spunto dal design di Mokka senza produrre un copia-incolla, assicura il responsabile dello stile Opel, Mark Adams, ad Autocar. Se il crossover ha tracciato la direzione, gli stilemi, allora la calandra Vizor può considerarsi un tratto distintivo della Astra (leggi la prova su strada) 2022, peraltro già applicato al restyling di Opel Crossland.

Opel Astra Hybrid e ibrido OPC

C’è poi il capitolo ibrido plug-in da applicare, attingendo alle soluzioni introdotte da Peugeot su 508 e 3008, due e quattro ruote motrici. Per una motorizzazione plug-in hybrid a trazione anteriore, non è da escludere una Hybrid4 interpretata con la sigla sportiva OPC, l’unica via per riproporre un allestimento ad alte prestazioni e non solo con ritocchi estetici della proposta GS Line.

Sfoglia il listino Opel: tutti i modelli sul mercato

I 300 cavalli, frutto dell’abbinamento tra un motore termico 1.6 litri e due motori elettrici, rappresentano una soglia di potenza di tutto rispetto nella partita con le hot-hatch compatte.