Car of the Year 2021, Toyota vuole il tris dopo Yaris e Prius

Car of the Year 2021, Toyota vuole il tris dopo Yaris e Prius

La prima auto del Marchio a vincere il premio fu la prima serie della segmento B, mentre cinque anni dopo fu la volta della prima ibrida di serie della storia. Oggi il compito è affidato alla quarta generazione di Yaris

di Redazione

17 febbraio 2021

Toyota prova a fare il tris, e lo fa con la vettura più venduta di sempre nel mercato europeo: nuova Yaris (la quarta generazione) è tra le sette candidate al titolo di Auto dell'Anno 2021, e con essa punta a raggiungere Citroen nella speciale classifica dell'albo d'oro.

Auto dell'Anno, l'albo d'oro del premio

TOYOTA YARIS 2021: IBRIDA E DIVERTENTE

La segmento B versione 2021 si presenta con una nuova piattaforma, la TNGA-B, in grado di farle risparmiare 20 kg. La motorizzazione ibrida è quella principale, anche se è disponibile anche a benzina: l'alimentazione misto termico-elettrica vede protagonisti un motore 3 cilindri a benzina e un propulsore elettrico da 80 cv alimentato da batterie agli ioni di litio. Ne deriva una velocità massima che può arrivare a 175 km/h e consumi ridotti (oltre 25 km/litro). Rinnovato anche il cambio automatico, l'e-CVT a trasmissione continua di casa Toyota.

Toyota Yaris, cala il poker

Esteticamente, l'auto si dà un tocco di sportività in più. Dentro c'è spazio sufficiente per quattro persone, con un vano bagagli da 286 litri. Per il comfort dell'automobilista, anche sedili con rivestimento in tessuto e pelle, touchscreen da 8" e head-up display.

Prova: Toyota Yaris 1.5 Hybrid, VIDEO

Prova: Toyota Yaris 1.5 Hybrid, VIDEO

"Basta auto noiose" ha tuonato tempo fa Toyoda, il boss della Casa del Solo Levante. E in Toyota hanno eseguito, realizzando la nuova Yaris con uno stile più aggressivo, che si ispira alla sorella da corsa che compete nel WRC. Nata su un pianale inedito, la Yaris è più comfortevole e ha una dinamica di guida più decisa rispetto alla versione precedente. Eccone pregi e difetti nella prova a cura di Arturo Rizzoli

Guarda il video

LA PRIMA YARIS AUTO DELL'ANNO 2000

Toyota Yaris Auto dell'Anno 2000

Toyota Yaris Auto dell'Anno 2000

La segmento B dalle forme tonde e moderne divenne una citycar di successo a fine anni '90: nel 2000 ottenne il prestigioso premio, primo modello del Marchio nipponico a riuscirci

Guarda la gallery

La Yaris di quarta generazione proverà a replicare quanto ottenuto dalla sua "antenata", la prima serie che venne eletta Auto dell'Anno 2000, prima Toyota di sempre a vincere il prestigioso premio. Un'auto che, a suo tempo, seppe rivoluzionare il segmento a cui era destinata.

A fine anni '90 infatti Toyota progettava un nuovo veicolo cittadino. I semi vengono gettati nel 1997, quando l'ufficio creativo europeo del Marchio giapponese presenta la concept car Funtime, le cui linee verranno praticamente riprese identiche dal prototipo della Yaris, presentata al Salone di Parigi 1998. Dalle linee tonde e moderne progettate dal designer greco Sotoris Kovos, la vettura si distingue non solo per le forme estetiche ma anche e soprattuto per le dotazioni degli interni, a partire dalla strumentazione digitale.

Proposta con un'unica motorizzazione, un litro benzina da 68 cavalli (ma con il record di potenza specifica più alta della categoria, 50 Kw/litro), la Yaris - il nome deriva da Charis, forma singolare di Charites (Cariti), le dee greche di fascino, bellezza ed eleganza - viene lanciata nel 1999 e un anno dopo diventa la prima Toyota di sempre a laurearsi Car of the Year.

Toyota GR Yaris by Litchfield Motors: piccola e arrabbiata

TOYOTA PRIUS: CAR OF THE YEAR 2005 E RIVOLUZIONE IBRIDA

Toyota Prius Auto dell'Anno 2005

Toyota Prius Auto dell'Anno 2005

La seconda serie della prima auto ibrida ad entrare nella grande produzione di serie vinse il titolo nel 2005. Il modello ha rivoluzionato per sempre la mobilità

Guarda la gallery

La Casa nipponica dovrà attendere cinque anni per poter fare il bis. Lo fa con un modello rivoluzionario a sua volta, forse anche più della prima Yaris. Perché Prius è la prima auto ibrida della storia a entrare nella grande produzione automobilistica di serie.

Toyota, 15 milioni di auto ibride vendute in 23 anni nel mondo

Frutto della "missione" Toyota di dare una mano concreta al bisogno di ridurre l'inquinamento e sviluppare un progetto ecosostenibile per l'automotive, La Prius nasce dall'intuizione e gli studi del Marchio sui vantaggi derivabili da un'alimentazione ibrida. Con il full electric ancora acerbo per via delle scarsissime infrastrutture di ricarica, Toyota punta sulla combinazione di un motore endotermico a benzina da 1,5 litri abbinato a un elettrico alimentato da un pacco batterie al nickel-metallo idruro. La gestione della motorizzazione è affidata a un innovativo sistema in grado di intuire quando spegnere il motore termico e come e quando attivare il sistema di trasformazione dell'energia cinetica in elettrica, in moda da ricaricare le batterie.

Toyota arriva "prima" delle altre Case sull'auto ibrida di ultima generazione (da qui il nome "Prius", dal latino "prima"), lancia l'auto sul mercato nel 1997 e conquista un grande successo commerciale. Ma a diventare Auto dell'Anno sarà la seconda serie, presentata nel 2003. Il modello accoglie il sistema di trazione Hybrid Sinergy Drive, vede aumentare sia la potenza del motore elettrico (+ 50%) che dell'autonomia 100% elettrica (da qualche centinaio di metri a 2 km) e un'ulteriore riduzione dei consumi. Nel 2005 la Car of the Year è Prius. Adesso, resta ancora qualche giorno di attesa per scoprire se dal Giappone potranno stappare lo champagne per la terza volta. 

Evento speciale

Noi di Auto abbiamo, per il COTY 2021, abbiamo preparato una sorpresa. Vi presentiamo le sette finaliste durante una prova collettiva speciale! Per vederla seguiteci su auto.it il 25 febbraio a partire dalle 11:00, vi aspettiamo!

La gamma Toyota: consulta il listino completo di Auto

Toyota Yaris finalista Car of The Year 2021 FOTO

Toyota Yaris finalista Car of The Year 2021 FOTO

Completamente nuova, la popolare ibrida giapponese ha come punto di forza consumi ridotti ed emissioni contenute, senza sacrificare le prestazioni

Guarda la gallery

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi