La data del 25 novembre si avvicina. Sarà allora, che la giuria internazionale di “Auto dell’Anno 2020”, concorso organizzato da noi di Auto in collaborazione con altre 6 testate giornalistiche europee, decreterà le 7 finaliste tra le 35 contendenti, che si sfideranno per il titolo finale. Tra queste (QUI la lista completa) sono due i modelli Mazda pronti a dare battaglia.

IL PRIMO è il CX-30, crossover compatto, proposto anche con trazione integrale, che ha saputo calamitare sin da subito l’attenzione del grande pubblico, come testimoniano le numerose prenotazioni ricevute finora: è il modello che nel mese di lancio ha registrato il più alto numero di vendite nella storia di Mazda in Italia. Merito delle linee, riuscito mix di eleganza e aggressività, della tecnologia a bordo e delle motorizzazioni all’avanguardia per soluzioni innovative e impatto ambientale. Tra queste, spicca il rivoluzionario 2.0 Skyactiv-X da 180 CV (con sistema Mild Hybrid), un’unità a benzina con una logica di funzionamento molto simile a quella del diesel, grazie alla quale riesce a conseguire risultati molto interessanti in termini di consumi, prestazioni e impatto ambientale.

MOTORIZZAZIONE SKYACTIV-X disponibile anche sulla Mazda 3, che alla sua quarta generazione si propone sul mercato con linee slanciate, l’inconfondibile muso e una lunghezza maggiore: con i suoi 4,46 metri è tra i modelli più lunghi del segmento C. Un mezzo che va alla ricerca del giusto mix tra comfort e piacere di guida, proponendo interni sobri ed eleganti, caratterizzati da un elevato livello delle finiture. Oltre allo Skyactive-X, le altre motorizzazioni disponibili sono un benzina M Hybrid da 122 CV e un diesel da 116 CV.

APPUNTAMENTO, QUINDI, al 25 Novembre, per scoprire se i due modelli della Casa giapponese faranno parte delle 7 finaliste che si contenderanno il titolo di “Auto dell’Anno 2020" in occasione del Salone di Ginevra, il prossimo 2 marzo. A giudicarle, una severa giuria di esperti composta da 60 membri, in rappresentanza di 23 paesi europei.