Giunto alla sua 57° edizione, il premio Auto dell’Anno, il più autorevole a livello internazionale, si prepara a decretare, ancora una volta, la migliore novità tra quelle più recenti presentate sul mercato (o prossime ad esserlo). Una sfida durissima, che quest’anno vede in lizza anche diverse contendenti alimentate a batteria; a testimonianza di come l’elettrico stia diventando sempre più un segmento strategico per i costruttori, con un impegno crescente in termini di investimento e sviluppo. E allora, non stupisce che tra le candidate alla vittoria finale (QUI l’elenco completo) spicchi la full-electric di Mazda, MX-30.

Scopri il nostro listino di auto usate: occasioni imperdibili con un click!

FUTURO CONSAPEVOLE

Oltre a rappresentare un puro concentrato di tecnologia e stile, la crossover giapponese ha le idee piuttosto chiare anche sul reale significato di “eco-compatibile”, e si distingue dalle altre proposte “a elettroni” per il particolare concetto di sostenibilità portato avanti attraverso precise scelte progettuali. Come, ad esempio, quella di un pacco batterie compatto da 35,5 kWh, soluzione che gioca un ruolo importante, sia nella dinamica di utilizzo (incrementando il piacere di guida attraverso maggiore maneggevolezza e agilità favorite dal minor peso), sia nella riduzione delle emissioni di CO2 lungo l’intero arco della sua vita, dalla produzione allo smaltimento. Insomma, la prima auto completamente elettrica di Mazda sfida l’assunto di altri costruttori secondo i quali "più grande è meglio". Che da una prospettiva strettamente ecologica, è un fondamentalmente inesatto. Inoltre, senza fermarsi al solo ambito motoristico, Mazda ha optato per tecnologie e materiali sostenibili anche all’interno dell’abitacolo, come il PET riciclato e il sughero (che tra l’altro richiama direttamente la storia del brand). Tutto questo, insieme alle ottime qualità dinamiche, rende la Mazda MX-30 l’auto elettrica ideale per chi guarda al futuro con consapevolezza; e degna contendente al titolo Car Of The Year 2021.

IL CONCORSO

E a proposito, diverse sono le novità che riguardano l’edizione 2021 del concorso Auto dell’anno. Tra queste, spiccano il logo, completamente rinnovato e dalla grafica più moderna, e l’ingresso di tre nuove testate nel board degli organizzatori: Auto Revue dalla Svizzera, Auto Trend dal Belgio e FirmenAuto dalla Germania.

Ora la palla passa ai 60 giornalisti, tra cui sei italiani, cui spetterà il difficile compito di scegliere le magnifiche sette che accederanno alla fase finale, al termine della quale verrà decretata la vincitrice.

Tutta la gamma Mazda: il listino completo