Nissan ha contribuito al collaudo della prima autostrada luminescente al mondo (a Oss, Olanda), mettendo a disposizione la sua Leaf fosforescente a emissioni zero. La vernice fluorescente ha l’obiettivo di dimostrare il contributo dell'auto elettrica alla  conversione all’energia solare per riutilizzo in vari ambiti, incluso quello di rendere visibili i veicoli durante la guida notturna.

La Leaf è così la prima vettura dotata di vernice fluorescente a percorrere la “Smart Highway”, il tratto di autostrada olandese che prefigura le strade del futuro. C'è un'affinità elettiva tra Nissan e il Paese che inaugura la prima - e ad oggi unica - autostrada luminescente al mondo: nel 2014, le vendite di veicoli elettrici Nissan nei Paesi Bassi sono, infatti, aumentate del 313%.

Il progetto Smart Highway è stato concepito dal designer Daan Roosegaarde per aiutare i conducenti ad orientarsi nel buio, risparmiando l’energia normalmente utilizzata per l’illuminazione stradale.  Le speciali strisce luminescenti sono state applicate lungo un tratto di 600 metri dell’autostrada N329, un’importante arteria che attraversa la città di Oss. Durante il giorno, le strisce assorbono la luce, per poi illuminarsi di notte per un massimo di otto ore. Qui il paesaggio assume una nuova valenza: offrendosi come fonte di luce e informazioni, contribuisce a migliorare la visibilità e incrementare la sicurezza. Nelle ore diurne, il rivestimento della Leaf assorbe i raggi UV e altre radiazioni, per poi illuminarsi al calar del sole per un periodo compreso tra le otto e le dieci ore. La soluzione a ultravioletti creata ad hoc per Leaf si basa su una formula segreta, che prevede l’utilizzo di un metallo delle terre rare resistente e inodore, noto come alluminato di stronzio.