Sceglie il suo PureTech intermedio, l'aspirato 3 cilindri da 82 cavalli, Peugeot 208 per riproporre una variante alimentata a gpl. Bifuel che nel segmento B valgono il 15% del mercato, secondo i dati registrati a fine 2015. A farla da padrone restano benzina e diesel, ma la quota di automobilisti che preferiscono la doppia alimentazione a gpl è presente e in Peugeot vogliono offrire un'alternativa. Tre e cinque porte montano un impianto firmato LandiRenzo, installato direttamente sulla linea di montaggio Peugeot di Trnava, in Slovacchia, e con garazia della casa transalpina come qualsiasi altra versione benzina o diesel.

Gli accorgimenti necessari per ottimizzare il funzionamento del 3 cilindri PureTech vedono l'introduzione di una testata specifica, mentre il serbatoio da 33,6 litri è installato al posto della ruota di scorta. Non sono stati resi noti i valori di consumo nella marcia a gpl, per una 208 PureTech 82 cavalli che nella variante alimentata esclusivamente a benzina dichiara un consumo nel ciclo misto di 4,7 litri/100 km. 

Peugeot 208 1.4 a gpl, la prova su strada

Tre allestimenti tra cui scegliere: Access, Active e Allure. Si parte da 14.550 euro per la 208 GPL 3 porte Access, la Active da 15.950 euro, da 17.450 euro la Allure. Per la carrozzeria 5 porte vanno aggiunti 700 euro. 

peugeot 208 PureTech turbo, il test

Il nuovo i-Cockpit