Tesla metterà le ruote, anzi le radici in Europa. La Casa californiana di di Elon Musk di auto elettriche al 100% vuole assumere oltre 500 persone nel Vecchio Continente nei prossimi mesi, con molte posizioni a tempo indeterminato in Italia.

TESLA GIGAFACTORY IN EUROPA

Nella sezione lavoro del sito di Tesla ci sono richieste per tecnici, per specialisti nelle auto elettriche e nei sistemi di ricarica, ma anche addetti alla comunicazione, responsabili commerciali e molte altre figure che danno una dimensione dell'offensiva che Musk intende sferrare in Europa sia sul piano della distribuzione e della vendita, ma anche sul fronte dei rapporti con la clientela, con i media e con le autorità locali.

In Italia sono richiesti una decina di specialisti suddivisi tra Milano e Padova, sia nell'ambito dell'ingegneria che della vendita.

Il fulcro della base europea è la Germania, grazie anche all'acquisizione della Grohmann Engineering specializzata in sistemi robotizzati per la produzione di batterie. Ma l'elenco ufficiale indica anche tra le aree strategiche la Gran Bretagna, la Francia (con interesse anche per il sud del Paese), l'Austria, il Lussemburgo, la Spagna, il Portogallo, l'area scandinava e la Svizzera. Nello specifico, poi, le ricerche per posizioni di lavoro in Olanda e relative al settore dei prodotti energetici confermano che in quel Paese sarà basata la sede per coordinare l'introduzione delle innovazioni di Solar City in Europa.Un primo piano di sbarco non banale, che conferma attesse di successo commerciale non banali.