Annunciate caratteristiche di riferimento sulla sicurezza che saprà garantire Volvo XC40 elettrica, emergono i dettagli relativi alle novità stilistiche, che saranno anche funzionali.

Debutto il prossimo 16 ottobre, per il suv a batterie, opera prima nell’elettrificazione completa da parte del marchio svedese. L’adeguamento delle strutture di sicurezza, con una progettazione specifica degli elementi di assorbimento degli urti anteriori e al posteriore, ha aperto nuove possibilità quanto al volume di carico.

BAGAGLIAIO ANCHE DAVANTI

Il posizionamento del motore elettrico anteriore più in basso e gli ingombri inferiori, infatti, liberano spazio che i progettisti hanno convertito in un piccolo vano di carico, 30 litri da sommare al volume posteriore.

Dovrebbe restare invariata la capacità del bagagliaio principale, vista la modularità dell’architettura CMA e la previsione di batterie installate internamente al passo.

CALANDRA MASCHERA DEGLI ADAS

Visivamente sarà una Volvo XC40 immediatamente diversa, i designer hanno scelto la trasformazione della calandra con griglia parzialmente aperta in un elemento completamente chiuso, in tinta con la carrozzeria, sempre completo di cornice.

Leggi anche: Volvo XC40 elettrica, primatista in sicurezza

Nasconde parte dei sensori dei sistemi di assistenza alla guida, una nuova generazione che Volvo introdurrà con l’elettrica, sensori sviluppati da Zenulty.

Di serie, XC40 elettrica, offrirà l’abbinamento bicolore con tetto nero e 8 diverse colorazioni di carrozzeria, scelta di cerchi in lega da 19 o 20 pollici e interni con rivestimenti ottenuti da materiali riciclati.