Goodyear lavora allo pneumatico del futuro, che sarà personalizzato, intelligente e sostenibile. È questa la sfida intrapresa dalla compagnia statunitense, che ha lanciato lo pneumatico concept reCharge come assaggio di ciò su cui viaggeranno le auto di domani.

Adattamento a ogni situazione

L'obiettivo di Goodyear è quello di fornire a ogni automobilista una mescola ideale per le condizioni in cui viaggia. Non più solo gomme invernali, estive e quattro stagioni, ma un assortimento di coperture che si adattino efficacemente alle condizioni climatiche, allo stile di guida del conducente e al tipo di percorsi effettuati.

Il reCharge è costituito da una struttura non pneumatica nella quale è possibile inserire una mescola ricaricabile. Quest'ultima sarà disponibile in numerose versioni che permetteranno di adattare la gomma all'uso che effettivamente verrà fatto dell'auto. In futuro si potranno sviluppare mescole specifiche per ciascun automobilista dopo che il comportamento alla guida sarà stato studiato da un'intelligenza artificiale.

MegaRide, la start-up universitaria che collabora con i grandi dell'auto

Sostenibilità e affidabilità

Il reCharge di Goodyear consentirà poi di ridurre l'impatto ambientale delle gomme in maniera considerevole. La struttura, essendo fissa e ricaricabile, potrà essere riutilizzata per lungo tempo prima di essere eventualmente sostituita. Le mescole di ricarica, realizzate con materiali resistenti ispirati alla seta delle ragnatele, sono inoltre concepite per biodegradarsi.

A livello dell'utente, le gomme reCharge offriranno anche altri vantaggi, come la sicurezza di non incorrere in forature e perdite di pressione. Problemi comuni la cui assenza sarà utile soprattutto a società di noleggio e di car sharing.

Pirelli, simulatore avanzato per lo sviluppo dipneumatici