Audi punta tutto sull’elettrico e si prepara al lungo addio ai propulsori tradizionalii. Non è una novità, ma la conferma ufficiale è arrivata dal CEO del Marchio, Markus Duesmann, che ha annunciato una transizione più veloce del previsto.

Dieci anni per un all in che non lascia dubbi: Audi non si volterà indietro.

Il dirigente ha confermato il piano all’Augsburger Allgemeine. “Dopo il 2030 credo che continueremo a offrire modelli a combustione interna, ma ritengo che il loro peso sulla produzione totale sarà davvero poco significante”.

Una sentenza, Duesmann lascia solo le briciole ai motori tradizionali. Dieci anni per il conto alla rovescia. L’amministratore delegato di Audi ha indicato anche un’altro indirizzo, altrettanto decisivo per il Marchio.

Solo batterie, niente fuel cell

Audi non punterà sull’idrogeno: niente fuel cell, ma solo alimentazione a batterie. Un’altra scelta di campo cruciale. Il tempo dirà se la rotta sarà mantenuta interamente o ci saranno variazioni di percorso.

Audi Quattro, dopo 40 anni la rivoluzione per le BEV