A caccia di Ferrari e Lamborghini, con 650 cavalli a spingere. La McLaren 650S Coupé, che sarà presentata al Salone di Ginevra è la nuova supercar inglese, che sta sopra la MP4-12C e sotto l’incredibile (è già esaurita) P1. Sarà disponibile a primavera, quindi tra poche settimane, e arriverà anche in versione scoperta, ovvero la 650S Spider a tetto retrattile, allo stesso modo della sorellina minore, si fa per dire, la 12C. Confermando le indiscrezioni i cavalli dellaMcLaren 650S sono 650, scatenati dal noto M838T, il V8 biturbo che spinge (ancora lei …) la 12C, ma potenziato (+25 cv), per esaltare le doti ancora più avanzate dell’ultima arrivata. La 650S arriva con un’aerodinamica affinata, nuovi paraurti, nuovo estrattore posteriore che viene dal mondo delle corse, ovvero dalla 12C GT3. Alzata l’asticella. Il sistema ProActive Chassis Control permette di scegliere settaggi ancora più avanzati, orientati alle prestazioni e alla guidabilità. Non sono però state comunicate le prestazioni (e anche la massa) della 650S, che sarebbero molto interessanti da raffrontare con le rivali italiane. Anche se poi “prodotti” tanto avanzati trovano un giudice definitivo nella pista. Ma la 650S non si propone solo come belva da track day. Anzi rilancia le doti, già note sulla 12C, di fruibilità, lusso ed esclusività, come i Pirelli P Zero realizzati “su misura” per le McLaren, che non a caso si chiamano MC1.