Nove ragazzi diversamente abili intraprendono un’avventura a stretto contatto con la natura, in uno degli scenari più suggestivi al mondo. Quest’anno il Sestriere ha recentemente ospitato la terza edizione di “Montagne Olimpiche e Paralimpiche Off Road”. Si tratta di un’iniziativa che consente ad alcuni giovani diversamente abili di vivere un’avventura a stretto contatto con la natura nei luoghi dove si svolsero i Campionati del Mondo di Sci nel 1997 e alcune gare delle Olimpiadi Invernali nonché delle Paralimpiadi del 2006. L’iniziativa è stata organizzata da Fiat Chrysler attraverso il suo programma Autonomy (che fin dal 1995 realizza sia servizi sia mezzi di trasporto individuali e collettivi destinati a chi ha ridotte capacità motorie, favorendo in questo modo l’avvicinamento dei diversamente abili all’automobile) in collaborazione con il Freewhite Ski Team, con cui il Programma Autonomy collabora fin dal 2007 nel realizzare progetti e iniziative come i Campionati del Mondo 2011 e il progetto “Autonomia anche sulla neve”, un corso di avviamento allo sci alpino organizzato sulle piste del Sestriere con l’obiettivo di avvicinare i ragazzi diversamente abili al mondo degli sci. “Montagne Olimpiche e Paralimpiche Off Road” ha coinvolto 9 giovani (di cui 3 ragazze) suddivisi in due gruppi, impegnati in una esperienza outdoor a bordo delle Jeep Wrangler, affrontando percorsi difficili e superando le situazioni di guida più impegnative. In piena sicurezza, ma solo con lo stretto necessario, con le difficoltà di allestire un campo, dormire in tenda e mangiare attorno a un fuoco.