La Dea compie 60 anni e la ricorrenza non poteva passare inosservata. Era il 1955 quando venne presentata al Salone di Parigi Citroen DS, piena di novità stilistiche e tecniche che la proietteranno nella storia dell'automobile. Oggi DS è diventato un brand a sé che punta a caratterizzarsi per i contenuti premium e destinato ad ampliare la propria gamma di modelli, che può contare sulla DS3, la DS3 cabrio, la compatta DS4 e la DS5, recentemente ristilizzata con un frontale tutto nuovo. Dal 19 al 24 maggio sarà Settimana DS a Parigi, che culminerà con una due giorni ai Giardini della Tuileries, dove gli appassionati potranno scoprire le versioni speciali pensate per celebrare i 60 anni dalla prima DS.  Saranno realizzati 1955 esemplari di DS3, altrettanti per la DS3 cabrio, mentre saranno 955 le DS4 e DS5. A caratterizzarli, anzitutto le tinte speciali per la carrozzeria, con il blu Zaffiro affiancato dal grigio Shark e il bianco Perla, senza tralasciare l'opportunità di abbinare il tetto nero su DS3 e DS4. L'allestimento nasce sulla base del top di gamma So Chic, al quale aggiunge il climatizzatore automatico, cerchi da 17 pollici e gommatura 205/45, pack Select Comfort con sensore pioggia e luci, Pack Navigation con navigatore e radio DAB, telecamera posteriore, fari allo xeno e luci diurne a led con frecce sequenziali, per quanto riguarda DS3 e DS3 cabrio, offerte rispettivamente a 22.850 e 26.350 euro, entrambe con motore turbo benzina PureTech 1.2 litri da 110 cavalli e start&stop di serie. La DS4, invece, monterà il turbodiesel 1.6 litri BlueHdi da 120 cavalli, con cambio automatico 6 marce e avrà un prezzo di partenza da 31 mila euro. A caratterizzare la serie 1955 in questo caso ci saranno i cerchi in lega da 18 pollici, fari xeno, sensori di parcheggio anteriori, sensore per l'angolo cieco e la tramatura DS al laser sulle calotte degli specchietti. Due motorizzazioni per DS5 1955, il turbodiesel BlueHdi 2.0 da 180 cavalli, con cambio automatico 6 marce, e la variante ibrida da 200 cavalli. L'allestimento include loghi specifici e dettagli della serie 1955 all'interno dell'abitacolo, luci di lettura a led, retrovisori ripiegabili elettricamente, sensori di parcheggio anteriori, rilevamento dell'angolo cieco, tetto cockpit, touchpad da 7 pollici con navigatore e sistema MirrorLink per le app dello smartphone, volante in pelle multifunzione. I prezzi saranno di 41.750 euro per la 180 cavalli e 47.250 euro l'ibrida. Fabiano Polimeni