Ford Ranger, la febbre pick-up sale al Salone di Francoforte. Tale tipologia di vettura non è ancora popolare in Europa come nel resto del mondo, ma, visti anche gli ultimi progetti di Renault, Nissan e pure Mercedes, è chiaro che si tratta di una categoria molto importante. Ford è un colosso nei pick-up e a Francoforte porta la versione europea, con accorgimenti dedicati, del suo Ranger in versione Wildtrak, che sarà esposto con l'originale colorazione Pride Orange. Ford Ranger Wildtrak, forte ma accogliente. Non mancano le doti da duro: disponibile la trazione integrale con marce ridotte e il differenziale posteriore elettronico. E ancora: altezza da terra di 230 mm, angolo di attacco di 28° e di uscita di 23°, capacità di guado fino a 80 centimetri.  Ma ci sono anche i cerchi da 18", un abitacolo accogliente e rifinito con schermo da 8". Alto di gamma come allestimento, il Ranger in Europa si giocherà carte non fondamentali, ma importanti per conquistare una considerazione non solo da mezzo da lavoro. Motori per il Vecchio Continente. I diesel, ovviamente: abbinabili a cambio automatico o manuale a sei marce, ovvero il quattro cilindri 2.2 TDCi  da 130 o 160 cavalli, accreditato di una percorrenza media di 6,5 litri di gasolio ogni 100 km. Al top il 3.2 TDCi da 200 cavalli.

Ford Ranger a Francoforte, febbre pick-up - LE FOTO