Il K-Way l'aveva già indossato a Ginevra, adesso tocca anche a Fiat Panda 4x4 accogliere il nuovo allestimento, che va a offrire un'alternativa nella famiglia delle Panda integrali, replicando i contenuti proposti sulle varianti due ruote motrici. La stagione è quella adatta per il lancio, gli ordini si aprono rivelando il listino prezzi delle due motorizzazioni che avranno diritto di cittadinanza sotto il cofano: TwinAir 0.9 litri da 85 cavalli e Multijet 1.3 litri da 95 cavalli. Il primo parte da 18.200 euro, da 18.950 euro il turbodiesel. Si fa riconoscere al volo Fiat Panda 4x4 K-Way, perché i dettagli cromatici sulla carrozzeria fanno la differenza. Cinque colorazioni a scelta: bianco, rosso, blu, arancio e nero; quattro accostamenti per le calotte degli specchietti: giallo, arancio, titanio e blu. In totale, si potranno realizzare 17 abbinamenti diversi, con alcuni elementi in continuità, rappresentati dai particolari in grigio titanio proposti per le barre longitudinali sul tetto e i profili che supportano il logo Fiat al centro del muso. I cerchi bruniti, da 15 pollici di diametro, calzano coperture M+S 175/65R R15 catenabili, ideali per combinare il giusto grip in fuoristrada e sui fondi scivolosi, con l'impiego più strettamente cittadino, lontano dagli sterrati. La trazione integrale conferma lo schema torque on demand, che trasferisce la coppia all'asse posteriore non appena si renda necessario, a causa di scarsa aderenza all'anteriore e primi accenni di pattinamento. Ne beneficiano i consumi, dichiarati in 4.9 litri/100 km nel ciclo misto per il TwinAir e 4.9 litri nel caso del Multijet. Differenziazioni tecniche a parte, lo stile di Fiat Panda 4x4 K-Way riprende, all'interno, le personalizzazioni offerte sulla due ruote motrici. Sedili in misto tessuto-ecopelle, accostando il bicolore blu-grigio, con ovviamente un bel logo K-Way in mostra. Plancia blu, quadro strumenti grigio chiaro e tappetini PVC multistrato, oltre a cinture e cover della chiave personalizzate. Utile dotazione di sicurezza, il giubbotto ad alta visibilità Visibag, firmato K-Way e ospitato nelle tasche dietro i sedili anteriori. Fabiano Polimeni