E' convocata per il prossimo 3 dicembre ad Amsterdam, l'assemblea straordinaria degli azionisti di FCA che dovrà approvare la proposta di separazione da Ferrari. Dopo l'esordio a Wall Street il 21 ottobre, sono previsti degli adempimenti ulteriori, in forza dei quali l'80% delle azioni Ferrari N.V. detenute da FCA verranno trasferite a FE Interim B.V., società di diritto olandese, di nuova costituzione, che successivamente sarà protagonista di una seconda fase della separazione, con le azioni che confluiranno in una nuova società, FE New B.V. FE Interim emetterà azioni ordinarie e con diritti di voto speciali agli azionisti che detengono azioni FCA o titoli convertendo (mandatory convertible securities), di fatto delle obbligazioni strutturate con la previsione di trasformazione in titoli azionari in un determinato momento. La scissione fa parte delle operazioni per separare la partecipazione residua di FCA in Ferrari N.V. e la redistribuzione agli azionisti. Operazioni - il secondo demerger e la fusione tra FE New e Ferrari N.V. - destinate a completarsi a inizio 2016, secondo quanto riportato nelle note esplicative dei lavori dell'assemblea convocata. Fabiano Polimeni