Ha un volto tutto nuovo, e non solo, DS3. Sia in versione berlina che cabrio, la piccola chic transalpina si presenta con un frontale profondamente rivisitato, per scrollarsi definitivamente di dosso quanto era rimasto della vita precedente, sotto le insegne Citroen, e adeguarsi al family feeling DS. largo alla calandra con le ali, le Double Wings per dirla con DS, che si poggiano sotto i fari Xenon e led, già proposti come importante novità due anni fa. Restano i tre elementi per gruppo ottico a led, accompagnati dai proiettori Xenon e le frecce sequenziali, ma l'attenzione va inevitabilmente al nuovo volto DS3. I profili cromati caratterizzano la calandra, incastonata sul paraurti e dai contorni vagamente esagonali, con una griglia dall'interessante effetto tridimensionale. C'è chi potrà ritrovarvi somiglianze abbozzate in quei contorni cromati, di fatto per DS3 cabrio e berlina c'è adesso una continuità con il resto della gamma. La personalizzazione continuerà a essere un tratto caratteristico dell'utilitaria dal tocco premium e si potranno scegliere tra ben 78 combinazioni di colori per il tetto e la carrozzeria, oltre a scegliere motivo e tinta delle calotte degli specchietti. Importanti novità si registrano relativamente all'introduzione di una versione spiccatamente sportiva, che si posiziona ben al di sopra della Thp da 165 cavalli già apprezzata. L'1.6 quattro cilindri arriva a erogare 208 cavalli e 300 Nm, gestiti attraverso un cambio manuale 6 marce e un differenziale Torsen. Altri interventi hanno interessato l'assetto, ribassato di 15 millimetri e con carreggiate ampliate di 26 millimetri all'avantreno e di 14 al retrotreno. Per fermarsi adeguatamente, rivisto l'impianto frenante, sia nelle pinze che nel diametro dei dischi, da 323 millimetri davanti. Sono le caratteristiche essenziali di DS3 Performance, ultimo e più prestazionale gradino della scala che parte dal benzina PureTech aspirato 82 cavalli, offerto sia con start&stop - di serie per tutte le altre motorizzazioni - che senza.

Le foto della gamma DS3 2016

Confermato il turbo 1.2 PureTech 110 cavalli e 205 Nm, dai consumi contenuti in 4.6 litri/100 km, disponibile anche con la trasmissione automatica 6 rapporti; new entry per un più vivace PureTech di pari cubatura ma con 130 cavalli e 230 Nm, comunque in grado di staccare consumi particolarmente bassi: 4.5 litri/100 km. L'anello di congiunzione tra i tre cilindri e il quattro in linea di DS3 Performance è costituito dal Thp 165 cavalli. Due, le alternative a gasolio: BlueHdi 1.6 da 100 o 120 cavalli. Salendo a bordo, detto dei sedili sportivi su DS3 Performance, molto profilati per appagare nella guida più allegra e sorreggere il corpo, per tutte le DS3 2016 c'è l'infotainment con DS Connect Box e servizi come la chiamata automatica in caso d'emergenza, l'invio di soccorsi, l'assistenza stradale; inoltre, con il pack Mapping, sarà possibile la localizzazione del veicolo e la ricezione di informazioni via mail quando lo stesso esce da una determinata area geografica; con il pack Tracking, in caso di furto la posizione viene inviata alle forze dell'ordine. Relativamente all'interfaccia, c'è il Mirror Screen, compatibile con Apple Car Play e Mirror Link, che consente di replicare le app dello smartphone sullo schermo dell'auto, oltre alla lettura e dettatura degli SMS con smartphone Android. Sul telefono, la app MyDS fornirà utili aggiornamenti sul livello del carburante, la manutenzione programmata e la posizione dell'auto per ritrovarla una volta parcheggiata. Fabiano Polimeni