C'è chi festeggia con una torta, chi con un modello speciale e chi, invece, scende in pista, stampa i 427,4 km/h senza tettuccio sulla testa e si prende il record di auto più veloce tra le roadster. Hennessey Venom GT Spyder è la protagonista dell'impresa, arrivata in occasione dei 25 anni dalla nascita della Hennessey, sulla pista del Navan Air Station Lamoore, nastro d'asfalto di 2,9 miglia (4.640 metri) sul quale provare a far meglio della Bugatti Veyron Super Sport Vitesse

Al volante, impegnato a snocciolare le 6 marce del cambio manuale e gestire i 1.744 Nm di coppia del motore biturbo V8 7 litri della Venom GTBrian Smith, direttore della Ford Performance Racing School. A certificare il record, le 265,6 miglia orarie, il rilevamento della strumentazione Racelogic: 11 miglia orarie meglio della Veyron (17,6 km/h), che nel 2013 si era "fermata" a 254 mph. 

Non sono nuovi a tali imprese in casa Hennessey, perché già nel 2014 era toccato alla Venom GT coupé assaltare il record per le auto "chiuse", ottenendo i 435,3 km/h al Kennedy Space Center. «Il 2016 rappresenta il 25mo anniversario di Hennessey Performance e pensavo che questo sarebbe stato un modo speciale di festeggiare. Volevamo verificare la velocità della Venom GT Spyder senza il tetto sin dal giorno in cui la coupé corse a oltre 270 miglia orarie sulla pista d'atterraggio dello Space Shuttle allo Space Center Kennedy della NASA», il commento di John Hennessey, fondatore della compagnia.

Visto il successo, saranno realizzati tre esemplari speciali di Venom GT Spyder World Record Edition, ciascuno con un prezzo di 1,3 milioni di dollari, tasse escluse. Gorte di 1.471 cavalli, la hypercar raggiunge i 96 km/ con partenza da fermo in 2"4 e i 320 in meno di 13". In occasione del record, la Venom GT Spyder montava gomme Michelin Pilot Super Sport.

Koenigsegg Agera One:1 promette i 450 km/h

Bugatti Chiron, l'erede della Veyron ha 1.500 cavalli