La ST200 è in rampa di lancio per presentarsi sul mercato, ma in Ford non si fermano a un'unica alternativa sportiva per la gamma Fiesta. Certo, la ST200 rappresenta il top, tuttavia, per soddisfare chi cerca una marcata caratterizzazione estetica e al tempo stesso una pluralità di motori tra cui scegliere, ecco l'allestimento ST-Line. Fiesta e Focus, tre o cinque porte la prima, cinque o station wagon la seconda. Entro fine anno sarà la volta anche di altri due modelli con la medesima sigla. 

In concreto, cosa introducono Fiesta ST-Line e Focus ST-Line? Calandra con griglia a nido d'ape, fendinebbia dai contorni bruniti, cerchi in lega - 16 pollici su Fiesta, 17 su Focus - dal design specifico e con finitura Rock Metallic Grey. Al posteriore, inserto sul paraurti a simulare un diffusore, spoiler, poi paraurti anteriori dal bordo più pronunciato, minigonne e linea di cintura nera. Questo per quanto concerne l'esterno.

Ford Fiesta ST200, il top della sportività

All'interno, largo ai sedili sportivi con cuciture rosse, volante rivestito in pelle perforata e cuciture grigie, battitacco con logo dedicato, peraltro proposto anche sulla carrozzeria. Non dettagliano quali interventi abbiano apportato alle sospensioni, è facile immaginare sia stata modificata la taratura di molle e ammortizzatori per una maggior frenatura del rollio. A differenziare Focus ST-Line dalla Fiesta, nelle versioni con cambio automatico PowerShift 6 marce, le levette dietro al volante.

I motori offerti sono l'1.0 EcoBoost da 100, 125 o 140 cavalli per Fiesta, o il TDCi 1.5 da 95 cavalli. Tutti con cambio manuale 5 marce, in alternativa il 100 cavalli è proposto con PowerShift 6 marce.  Focus spazia dall'1.0 EcoBoost 100 cavalli alle versioni 1.5 da 150 o 182 cavalli, continuando con due turbodiesel 1.5 TDCi da 120 o 150 cavalli.