La guida autonoma continua a suscitare polemiche e non potrebbe essere altrimenti viste le caratteristiche intrinseche dell’argomento, i nodi da risolvere e le contraddizioni etiche a essa connesse. Ma i fatti, come al solito, parlano da soli. E se solo poche settimane fa un ex-marine è morto mentre era alla guida della sua Tesla – usava l’Autopilot e nel frattempo guardava un film – ora c’è la Mercedes nell’occhio del ciclone, ma solo per una campagna pubblicitaria, quella della nuova Classe E. Entrambi i casi sono accomunati dallo stesso concetto di base: l’uso inappropriato dei sistemi di assistenza alla guida evoluta. L’Intelligent Driving della nuova berlina tedesca, infatti, può gestire la marcia in autostrada fino a 130 km/h e pure il cambio di corsia, ma solo dopo che il conducente ha attivato manualmente l’indicatore di direzione.

Fin qui tutto bene. Il problema è che negli spot andati in onda negli Stati Uniti, il Drive Pilot potrebbe essere scambiato per un vero sistema a guida autonoma e creare un potenziale pericolo a un neo-guidatore della Classe E. Questo perché nello spot la Classe E si trova accanto alla F 015 Luxury in Motion (presentata allo scorso CES di Las Vegas), cioè una concept autonoma al 100%. E questo accostamento, secondo Consumer Reports sarebbe fuorviante e inoltre in alcune pubblicità apparse su carta la Classe E veniva definita come “self-driving-car”. Equivoci potenzialmente pericolosi che potrebbero indurre dei guidatori a demandare all’auto compiti per cui non è stata progettata.

Ad ogni modo, la somma di tutto è stata sufficiente per consigliare alla filiale american di Mercedes-Benz di ritirare lo spot, per porre fine alla questione. Tuttavia, bisogna precisare che nelle scritte in piccolo visibili nello spot “incriminato” si legge "La vettura non può guidare da sola, ma è dotata di caratteristiche automatiche”. Infine, nella nota diramata contestualmente all’annuncio del ritiro dello spot, si legge "I sistemi utilizzati per la nuova Classe E sono chiaramente identificati come sistemi di assistenza alla guida, la presenza del prototipo F015 è da considerarsi come un collegamento tra la visione del futuro e le innovazioni delle Mercedes di oggi”.