AMG ancora al lavoro sulla GT. Dopo le molteplici varianti stradali lanciate nel corso del 2016, dalla roadster AMG GT C all'estrema coupé GT R, la divisione diretta da Tobias Moers guarda alle competizioni, alla serie europea GT4 in particolare. I clienti sportivi della casa di Stoccarda avranno a disposizione un progetto basato sulla GT R, rivista per essere conforme al regolamento tecnico della GT4 European Series.

«Lo sviluppo della Mercedes-AMG GT4 è un altro importante passo nella continua espansione del programma sportivo Mercedes-AMG. I riscontri eccellenti del notro team Clienti sportivi sulla AMG GT3, insieme al crescente interesse per le auto di GT4, hanno dato forza alla nostra scelta», le parole di Moers. 

Due bozzetti anticipano le linee della GT4. Il regolamento tecnico impone una massa complessiva non inferiore a 1.000 kg, l'ovvia integrazione di dispositivi di sicurezza, a cominciare dal roll-bar, e offre una certa libertà di sviluppo sull'aerodinamica. Le prime indicazioni suggeriscono l'adozione di uno splitter più ampio all'avantreno, insieme a un'ala posteriore fissa, posizionata più in alto dell'elemento di serie, nonché con un profilo modificato e più esteso. 

Davanti alle ruote anteriori - per regolamento devono utilizzarsi quattro cerchi da 18" di diametro, misura massima consentita, là dove Mercedes-AMG GT R monta un set misto tra 19 e 20 pollici - sono stati inseriti dei flicks, sul cofano motore compaiono una presa d'aria e un'apertura di sfogo centrale.

Il regolamento tecnico prescrive l'utilizzo del medesimo motore della versione stradale, pertanto il V8 4 litri biturbo da 585 cavalli, al netto di restrizioni sull'aspirazione.

BMW M4 GT4, debutta nel 2018