La Porsche 911 GT3 è la più pura delle noveundici. Cattiva, pistaiola, col suo flat six aspirato: nella ventura versione RS è forse il canto del cigno di un'era.

Ma non smette di stupire. Infatti ha piazzato un tempo eccezionale al Nurburgring: fermando i cronometri a 7'12"7. Ben 12"3 in meno rispetto alla passata generazione. E senza le gomme slick. Ma con cambio a doppia frizione Pdk e pneumatici Michelin Sport Cup2. Dalla strada al Ring, di fatto. Complimenti al collaudatore Lars Kern

Una sorta di lectio magistralis, calcolando anche la potenza in ballo, alta, 500 cv, ma molto inferiore ad supercar che sono arrivate molti secondi dopo.

Un grande plauso al nuovo boxer di 4.0 litri aspirato, derivato da quello della 911 Cup. La 911 GT3 beneficia di ottimizzazioni per telaio, assetto e aerodinamica. Farà godere ancora a lungo i puristi, che possono sceglierla anche con il canio manuale.