E’ disponibile il libro “Un Mito Italiano – la 500, fenomeno sociale e di costume”. Racconta una storia d’amore nato tra un popolo ed una piccola automobile. Che è maturato nel corso di un ventennio, ha riguardato più di una generazione e che, nel momento in cui forse si sarebbe potuto concludere, ha avuto un ritorno di fiamma.

Un’esplosione di interesse che ha finito per coinvolgere i media, le aziende, il mondo intellettuale e quello nuovo dei social network. Il libro si propone di spiegare le ragioni che hanno trasformato la 500 storica da spartano mezzo di trasporto ad auto per il divertimento, conquistando via via nuove fasce di pubblico e superando i confini dell’effetto vintage.

Una passione di ampie proporzioni e dalle molte manifestazioni, un fenomeno sociale che ha permesso a questa vettura di assurgere ad icona, forte della sua immagine riconosciuta e riconoscibile in tutto il mondo. 

Un’analisi della “cinquecentomania” che si è estesa ben oltre l’ambito del motorismo storico. Il tutto in oltre 200 pagine ricche di fotografie e contributi prestigiosi, a partire dalla prefazione di Renzo Arbore.

A pubblicarlo il Fiat 500 Club Italia che lo dedica ai suoi 21.000 iscritti – un quarto dei quali con meno di 40 anni -  e ai tantissimi appassionati internazionali che sono attesi a Garlenda per il 34° Meeting Internazionale Fiat 500 storiche. Il 7-9 Luglio attesi oltre 1000 equipaggi provenienti da tutto il mondo