L'ultima tornata di prove condotta dall'EuroNCAP registra risultati confortanti nella protezione degli occupanti e dei pedoni: Skoda Kodiaq, MINI Countryman, Nissan Micra e Suzuki Swift navigano oltre quota 88 nel risultato complessivo che valuta la protezione degli adulti a bordo; a fare la differenza, semmai, nell'assegnazione delle stelle, è la disponibilità di serie o a richiesta di sistemi di assistenza alla guida.  La frenata automatica d'emergenza, che valga per evitare le collisioni con altri veicoli o riconosca anche i pedoni, assume un peso specifico differente. 

«L'EuroNCAP ha iniziato a premiare i sistemi di frenata automatica d'emergenza con riconoscimento dei pedoni lo scorso anno e abbiamo registrato una veloce diffusione della tecnologia. Speriamo di rilevare altrettanto in fretta l'adozione di sistemi di frenata automatica d'emergenza in grado di riconoscere la presenza di ciclisti, quando i test di questi sistemi farà parte delle valutazioni il prossimo anno», ha commentato il segretario generale dell'EuroNCAP Michiel van Ratingen.

I risultati dei quattro modelli recentemente presi in esame vede Skoda Kodiaq posizionarsi al vertice, con un punteggio di 92 nella protezione dei passeggeri aduli, 77 per i bambini, 71 per i pedoni e 54 sulla presenza dei sistemi di sicurezza, Kodiaq che ha nella dotazione di serie la frenata d'emergenza con riconoscimento dei pedoni. MINI Countryman offre il dispositivo con riconoscimento dei pedoni tra gli optional, prevedendo di serie la semplice frenata automatica d'emergenza con rilevamento di altri veicoli. Il crossover registra un punteggio di 90 nella protezione degli adulti a bordo, 80 relativamente ai bambini, 64 sui pedoni e 51 per la presenza di sistemi di sicurezza di serie. 

Entrambi i modelli hanno mostrato una protezione marginale per il torace del passeggero posteriore nel test di impatto frontale e protezione marginale al torace del guidatore nella prova di impatto frontale contro una barriera disassata. 

Quanto a Nissan Micra, con il Safety Pack raggiunge le 5 stelle; pacchetto che comprende il sistema Lane Keeping Assist (mantenimento della corsia con leggera correzione sul volante da parte dell'elettronica in caso di necessità), il Lane Departure Warning e la frenata d'emergenza con rilevamento dei pedoni (di serie è presente la versione con riconoscimento di altri veicoli). Vale 91 la protezione degli adulti a bordo, 79 quella dei bambini, 68 sui pedoni e 72 la presenza di sistemi di sicurezza di serie. Protezione a bordo valida, da registrare una scarsa protezione dal colpo di frusta per i passeggeri posteriori, marginale protezione al torace nell'impatto frontale per il manichino che simula la presenza di un bambino di 6 anni sul sedile posteriore. 

Infine, Suzuki Swift. Quattro stelle per la nipponica con il Radar Brake Support, la frenata automatica d'emergenza con riconoscimento esclusivamente di altri veicoli. Viceversa, 3 stelle. Il punteggio ottenuto vede 88 nella protezione adulti, 75 per i bambini, 69 sui pedoni e 44 per i dispositivi di sicurezza con il pacchetto opzionale. I valori registrati hanno indicato una scarsa protezione al torace per il manichino di 10 anni sul sedile posteriore nella prova di impatto laterale, scarsa protezione dal colpo di frusta sui sedili posteriori, e scarsa protezione nell'impatto frontale al torace del manichino di 6 anni.

Protezione marginale al torace del guidatore e passeggero posteriore nell'impatto con la barriera frontale, marginale al torace del guidatore nell'impatto frontale con ostacolo disassato.