Possono rivoltare una Volvo come un calzino, in Polestar, per creare progetti speciali e sportivissimi, oppure possono intervenire con operazioni soft, un lavoro di fino, elettronico, che per stessa definizione della branca specializzata nello sviluppo delle Volvo più pepate viene ribattezzato Polestar Optimisation. Cambiano alcuni parametri di funzionamento del propulsore - più pronto ai regimi intermedi - e del cambio, per ottenere un comportamento dinamico ancor più definito. L'ultima arrivata, nuova Volvo XC60, viene sottoposta al maquillage elettronico ed esce dall'officina con i 421 cavalli della T8 Twin Engine (408 cavalli la base di partenza dell'ibrida). 

Tanti quanti la Volvo XC90 T8 Polestar. L'incremento di potenza, oltre al valore assoluto, si è ricercato ai regimi medi di rotazione e si accompagna a una differente logica di cambiata del cambio automatico 8 marce. Non solo, la trasmissione è più veloce nei passaggi da un rapporto all'altro e guadagna la modalità di mantenimento del rapporto inserito in curva, se i sensori rilevano un'accelerazione laterale elevata. Significa impedire il passaggio automatico al rapporto superiore a vantaggio della stabilità dell'assetto in appoggio. Reattività sulla quale incide anche una maggiore sensibilità di risposta alla pressione e rilascio dell'acceleratore.

Migliorìe che non incidono negativamente sui consumi (2,1 litri/100 km il dichiarato nel misto per XC60 Twin Engine), assicurano in Polestar, né ovviamente sulla garanzia. «Il nostro obiettivo è di creare prestazioni sfruttabili nelle situazioni di guida quotidiane per i proprietari Volvo che voglio un'esperienza di guida superiore. La nuova XC60 ci ha fornito una base eccellente sulla quale intervenire, con un telaio dinamico e un gruppo motore-trasmissione che è lo stato dell'arte», ha dichiarato Henrik Fries, vice presidente della Ricerca e sviluppo Polestar.

Volvo XC60, la prova su strada

La disponibilità del pacchetto di aggiornamento varierà sui mercati europei nella tempistica, a poter beneficiare degli interventi al motore e al cambio saranno non solo Volvo XC60 T8 Twin Engine, ma anche la T5 da 254 cavalli, la T6 da 320 cavalli (l'incremento porterà a 334 cavalli) e le due diesel, D4 da 190 cavalli e D5 da 235 cavalli (+5 cavalli). 

LA GAMMA VOLVO E IL LISTINO PREZZI