L'uovo di Colombo contro il surriscaldamento globale. Eccolo: strade bianche a Los Angeles per combattere il caldo. Il bianco riflette la luce, si sa, come il nero tende ad assorbirla. Basandosi su questo concetto-base sono cominciati i primi test.

E pare che funzioni, anche se non sono stati comunicati dati ufficiali. La prospettiva del triplicarsi delle giornate estive di caldo soffocante ha anticipato i tempi. Ecco quindi che è cominciata l’applicazione sulle strade del CoolSeal. Un materiale chiaro, grigio-bianco, che riflette il 33% dei raggi solari. Rimanda parte della calura al mittente. Mentre il manto nero assorbe fino al 95% della luce solare. La differenza è netta.

Non è l'unico sistema adottato. L'azione del CoolSeal sarà affiancata dall’adozione di tetti riflettenti e di una maggiore vegetazione. L’obiettivo, molto ambizioso, è di abbassare di 3 gradi in 20 anni il surriscaldamento della metropoli californiana. Limitando in questo modo l’uso di aria condizionata, sempre massiccio in USA. E di conseguenza la produzione di energia e quindi di calore.