Ford Ranger Black Edition, il lato oscuro del pick up

L'edizione speciale nasce su base Ranger doppia cabina in allestimento Limited, arricchita di numerosi accessori, dal SYNC 3 agli interni in pelle. Il motore è l'instancabile 3.2 litri TDCI da 200 cavalli

2 febbraio 2018

A prova di Isole Svalbard. Ford Ranger Black Edition offre la collaudata formula pick-up in versione doppia cabina con un trattamento stilistico anticipato allo scorso Salone di Francoforte. L'accostamento all'inospitale terra tra Norvegia e Polo Nord non è casuale e, per certi versi, c'è un punto in comune tra il pick up e l'isola: il nero. Buio alle Svalbard per 24 ore al giorno, tra novembre gennaio. Tinta carrozzeria e particolari esterni per Ranger Black Edition. Nasce partendo dall'offerta Ranger Limited, al quale sposa un nero Absolute metallizzato quale tinta uniformante carrozzeria e calandra, griglie e cerchi da 17 pollici, barre al tetto e sedili in pelle. 

Ford Ranger Black Edition: foto

Ford Ranger Black Edition: foto

Ford Ranger va oltre il Limited, quello dell'allestimento offerto in abbinamento alla configurazione doppia cabina e sviluppa il look con la colorazione Black Absolute metallizzata. Carrozzeria e calandra, fino ai cerchi da 17 pollici. Un'edizione limitata ricca nella dotazione di serie, che comprende l'infotainment SYNC 3 con display da 8 pollici

Guarda la gallery

Edizione limitata mossa dal motore turbodiesel 3.2 litri TDCi da 200 cavalli, sposa l'elevata capacità di carico alla versatilità dei cinque posti a bordo, coccolati dai comfort dei sedili riscaldabili (solo quelli anteriori), il climatizzatore bi-zona, i contenuti multimediali del SYNC 3, con comandi vocali, connettività Apple CarPlay e Android Auto, navigatore e display da 8 pollici. La trazione integrale fa superare qualsiasi ostacolo e, nonostante la massa in gioco, l'unità TDCi è in grado di offrire uno spunto adeguato, sintetizzato nei 10"6 necessari per accelerare da zero a cento orari.

Per vederci meglio, non solo nella notte delle Isole Svalbard, ma anche nelle manovre di parcheggio, nella dotazione di serie è presente la telecamera posteriore, completata da un set di sensori di parcheggio anteriori e posteriori.  

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi