Il Museo Autodromo di Monza ospita da oggi al 22 luglio la mostra “Gilles Villeneuve. Il mito che non muore” che ripercorre la storia umana e sportiva di uno dei piloti di F1 più amati dal pubblico, entrato nella leggenda dopo il tragico incidente sul circuito belga di Zolder nel 1982.

La rassegna è curata da Giorgio Terruzzi e da Ercole Colombo (che ha contribuito con oltre 170 fotografie). Inoltre, fino al 3 giugno, l’esposizione offre l’opportunità di ammirare la Ferrari 312 T4 (proveniente dalle Cantine Giacobazzi, storico sponsor personale del pilota), la stessa con la quale Gilles Villeneuve diede vita ad una delle più straordinarie sfide in pista con la Renault di Renè Arnoux a Digione. La mostra è arricchita da alcune immagini provenienti dal Museo Villeneuve di Berthierville, Canada, da un video realizzato con una testimonianza di Mauro Forghieri e da una sezione con altri oggetti di memorabilia legati al mito di Gilles.