E’ un arrivederci, ma di quelli che toccano al cuore gli appassionati. Serie finale per uno dei modelli più inconfondibili sul mercato, Subaru WRX STI Legendary Edition. La generazione, da quattro anni sul mercato, esce di scena con un’edizione limitata di 55 esemplari e una serie di richiami estetici ai bolidi che hanno dominato la scena rally due decenni orsono. Dall’inizio degli anni Novanta fino ai primi del Duemila, da McRae a Solberg il blu Subaru è stato dominante ed esaltante. E anche nella tremenda 24 ore del Nurburgring si è sempre difesa (vittoria anche nel 2018 nella classe SP3T2).

La fine delle vendite in Europa dicevamo è solo un arrivederci, l’antipasto del futuro è già arrivato con il concept Viziv STI Performance, che ripropone il tema della berlina “cattivissima”.

WRX STI resta in ogni modo l’icona sportiva del Marchio delle Pleiadi. Le ultime speciali Legendary Edition sono disponibili a un prezzo di 53.990 euro. Spinte dal 2.5 boxer benzina da 300 cavalli, dotate della trazione integrale (Symmetrical Awd )marchio di fabbrica della Casa e del differenziale centrale regolabile (DCCD) aggiornato.

Il colore richiama quello dei bolidi dei rally: l’unica tinta è il mitico WR Blue Pearl. Non passano inosservati i cerchi da 19 pollici dorati e le pinze Brembo color argento. Completano il quadro spoiler anteriori, laterali e posteriori. Nell’abitacolo troneggiano i sedili sportivi Recaro, uno speciale pulsante di accensione, inserti in Alcantara, cambio manuale a sei marce e ovviamente la targhetta col numero della serie limitata.