Il cerchio si chiude. Da “Porsche Killer” a “Bounty Killer”. Nissan GT-R è in servizio nella polizia giapponese, presso la prefettura di Tochigi, in Giappone. La polizia nipponica ha ricevuto in dotazione “Godzilla”, che in verità era già stata adottata anche dalle forze dell’ordine di Dubai e pure nella terra del Sol Levante una R34 GT-R aveva montato le sirene.

Stavolta il quadro è diverso. La grintosa GT-R è stata donata alla polizia di Tochigi da “an unnamed individual”. Un anonimo, che ha voluto fare un regalo speciale. Il bolide è stato accolto con una cerimonia e tra pochi giorni prenderà servizio. Non sono state date molte indicazioni. I colori sono bianco e nero della Polizia, come i cerchi in lega, con le pinze freno arancioni. Presenti sul tetto i consueti lampeggianti e gli altoparlanti. Presenti luci LED di emergenza aggiuntive sul paraurti.

Qualche chilogrammo in più di peso non toglierà brio al noto triplo punto di forza del modello. Ovvero trazione integrale, cambio a sei marce dual clutch e soprattutto al V6 biturbo di 3.8 litri da 572 cavalli e 632 Nm di coppia.Con 320 km/h di velocità massima e un‘accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi sarà vita dura per i malviventi con Godzilla alle calcagna.