L’unica via, almeno a parole, per il futuro dell’auto sembrano essere i powertrain elettrici. Non si parla d’altro, ma qualcuno ha pensato a qualcosa di diverso.

L’azienda slovena Elaphe, specialista nei motori elettrici, con M700 ha ideato il propulsore plug-and-play, pronto per essere installato e muovere le auto a batterie. Il motore di fatto sta nella ruota, dotato di raffreddamento indipendente e permette comunque di avere il freno con recupero energia. Il peso sarebbe di poco più di 23 kg.

Elape oltre all’efficienza garantisce per la tipica coppia dei motori elettrici e comunque lo slittamento del pneumatico sarebbe tenuto a bada dall’elettronica. Ovviamente ogni propulsore ha un’unità di controllo per interfacciarsi con le scelte del conducente o della guida autonoma. E in ogni modo un’altra centralina tiene monitorata l’energia rimasta su ciascuna ruota.

La potenza generata su ogni ruota può essere avere un picco di 101 cavalli o 67 in modo continuo. Una vettura 4x2 (posteriore) quindi disporrebbe di una punta di 202 cavalli o 134 in condizioni normali. Una a trazione integrale avrebbe 404 cavalli per gli sprint a 268 sempre.

Il grande vantaggio sarebbe quello di non dover stivare il powertrain sotto il cofano. Che permetterebbe una serie di soluzioni alternative per il carico o anche varianti di progetto. La chiave ovviamente sta nel rendere profittevole il prodotto. Intanto Elaphe ha prodotto anche il video dimostrativo.

<iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/LlzDE-0TMrU" frameborder="0" allow="autoplay; encrypted-media" allowfullscreen></iframe>