Due esemplari unici, one-off per dirla in tema Goodwood, dove debuttano Lotus Exige Type 49 e Lotus Exige Type 79. Non già celebrativi del compleanno del marchio, i 70 anni di storia, quanto di altre due ricorrenze cruciali per il team che fu di Colin Chapman. Cinquant’anni dal successo di Graham Hill nel mondiale, titolo Piloti e Costruttori centrato nel 1968 con tre vittorie (Spagna, Monaco, Messico). Quarant’anni dal mondiale di Mario Andretti (di nuovo accoppiata Piloti e Marche), con sei trionfi ottenuti al volante di due monoposto, la Type 78 prima e la Type 79 poi.

Le due Exige speciali, personalizzate da Lotus Exclusive, si rifanno alle monoposto iridate. Nei colori in particolar modo, giacché la base tecnica è quella di Exige Cup 430, spinta dal sei cilindri sovralimentato con compressore, accreditato di 436 cavalli e 440 Nm di coppia massima. Pesi piuma, fanno il pieno di optional legati all’alleggerimento, componenti in fibra di carbonio per i dettagli aerodinamici, la cover del vano anteriore, la copertura del vano motore. Così si arriva a un peso di appena 1.056 kg a secco, un bel vantaggio in accelerazione, completata in appena 3”3 sull’esercizio di routine 0-100 km/h. La velocità massima, invece, è di 290 km/h.

Il richiamo è tutto stilistico. L’abbinamento tra Solid red e dettagli in Championship Gold è iconico e riporta subito alla mente la Type 49 di Hill. Applicazioni in pinstriping dorato sullo splitter e le lame sotto le portiere sono i tocchi più sottili, ripresi a bordo dalle doppie cuciture a contrasto sui rivestimenti in Alcantara.

Exige Cup 430, la più estrema di sempre

Non poteva che essere, invece, nera la Type 79. Motorsport Black per l’esattezza, sulla quale spiccano ugualmente i particolari in fibra di carbonio lucida. Medesimo Championship Gold a creare l’abbinamento nero-dorato che più di ogni altro è accostato a una Lotus, merito dello sponsor tabaccaio JPS. La Type 79, volendo ricercare ricorsi statistici ulteriori, ha nel numero anche le vittorie complessive raccolte da Lotus in Formula 1, nei 475 gran premi disputati.

Entrambe le versioni speciali montano ammortizzatori Nitron regolabili a tre vie, barre antirollio Eibach registrabili, cerchi da 17 pollici forgiati e sviluppano un rapporto peso-potenza di 407 cavalli per tonnellata.