eRS, la scintilla elettrica e sportiva di Skoda

eRS, la scintilla elettrica e sportiva di Skoda
Il Marchio ceco ha in cantiere auto a batterie ad alte prestazioni

di Francesco Forni

23 luglio 2018

La scintilladi Skoda. L’elettrificazione per il Marchio ceco avrà un forte accento sportivo. Dove elettrico farà rima con prestazioni e potenza, più che efficienza. Il prestigio delle “punte” di lancia della gamma potrebbe aggiungere una lettera importante. Ovvero eRS, questa potrebbe essere la sigla di maggior impatto emotivo di Skoda, come ha confermato ad Autoexpress Alain Favey, Board Member for Sales and Marketing.

Vero che la prima auto elettrica di Skoda sarà l’evoluzione della concept Vision E, attesa nel 2020. Da lì partiranno numerosi nuovi modelli, realizzati sulla piattaforma modulare MEB, realizzata dal Gruppo VW per le vetture elettrificate di dimensioni medie e compatte.

Le elettriche sportive di Skoda in ogni caso non saranno estreme. Prestazioni con un buon rapporto/qualità prezzo e un design più personalizzato. Sul solco ad esempio di Skoda Octavia RS, compromesso di ottima dinamicità che in Europa ha riscosso un successo non banale.

Ambizioni e scalata. Skoda sportiva elettrica rappresenterà il manifesto delle ambizioni del Marchio. Che ormai “tallona” da vicino VW per credito e reputazione. Tra i clienti, ma anche all’interno della galassia di Wolfsburg.

Le Skoda eRS punteranno su questo. E su una autonomia “pratica”. Favey ha detto che la Skoda elettrica sportiva dovrà avere un range di almeno 480 km. Altrimenti non arriverà sul mercato. Che affronterà con un prezzo, sempre secondo Favey, in linea, ad esempio, con gli allestimenti più ricchi del grande SUV Kodiaq. Quindi prossimi ai 40.000 euro.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi