Aston Martin, doppio debutto: con Varekai arriva l'ibrido e il Suv

Aston Martin, doppio debutto: con Varekai arriva l'ibrido e il Suv
Sotto il cofano un powertrain mild-ibrid col nuovo 6 cilindri Mercedes

di Francesco Forni

1 agosto 2018

Doppio salto per Aston Martin, che da tempo ha deciso di realizzare il suo primo SUV/crossover. Al quale aggiungerà un’altra primizia per il Marchio: Varekai sarà anche la prima ibrida di Aston.

Il powertrain virtuoso arriverà da Mercedes, in virtù anche della join venture con AMG. Il motore modulare M256, sei cilindri in linea turbo benzina (primo al mondo ad adottare il filtro antiparticolato) sarà abbinato al un sistema mild hybrid in grado di erogare 387 cavalli.

L’ufficiosità è dovuta a Marek Reichmann, chief creative officer di Aston Martin, che al magazine australiano Motoring ha confidato. “Il nostro nuovo SUV potrebbe usare il sei cilindri Mercedes. Si tratterebbe di un ottimo propulsore e un’ottima combinazione. Sulla carta”.

Ostracismo invece per il Diesel. “Mai e poi mai, il gasolio no”, ha sentenziato Reichmann. I giochi sembrano fatti, Varekai è attesa nel 2019 al Salone di Ginevra. Aston Martin ha già messo in pista il Marchio Lagonda per le sue vetture totalmente elettriche. E sempre nel 2019 arriveranno 155 Rapide-E per tastare il terreno. Il powetrain ibrido a medio-breve termine avrà applicazioni più ampie su tutte la gamma, sportive e GT comprese.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi