Ford lancia la sfida a elettroni e punta sull’emozione. Il primo teaser del crossover elettrico è una dichiarazione d’intenti. Il nome – non ufficiale – Mach 1 richiama le prime serie della mitica Mustang. Dalla immagine trapela anche una chiara vocazione nel design: il SUV a zero emissioni dell’Ovale Blu, almeno nel posteriore, è chiaramente ispirato alla iconica muscle car.

I gruppi ottici a tre moduli richiamano nettamente quelli della sportiva, come le carreggiate larghe e il tetto spiovente. Un aspetto “squat”, quasi ribassato, che oltre al look in linea con quello di Mustang, promette un comportamento emozionale.

Ford ha annunciato che il modello sarà commercializzato nel 2020 e molto probabilmente vedremo la versione di produzione nel 2019. Il nome del progetto è CX430, la piattaforma sarà la C2, che ha esordito con nuova Focus.

L’autonomia annunciata è di 300 miglia, una soglia importante del mercato americano. Che significa qualcosa in più di 480 chilometri.

Darren Palmer, Global Product Development Director, ha detto. “La clientela interessata ai veicoli elettrificati è sicuramente proiettata verso il futuro. E il nostro team è concentrato al 100% per essere in grado di consegnare loro nuove automobili che possano appassionarli. Ma anche per garantirgli un intero ecosistema “elettrificato” che funzioni in modo impeccabile”.

Il SUV elettrico di Ford sarà la punta di lancia del programma della divisione Team Edison. Che prevede 40 modelli elettrificati per il 2022, 16 dei quali al 100% elettrici: l’investimento è di 16 miliardi di dollari.