Audi TT cambierà passo e vocazione. La sportiva di Ingolstadt dal 2020 non sarà più come l’abbiamo vista negli ultimi venti anni. Dall’esordio nel 1998 le versioni TT Coupé e TT Roadster sono state l’approccio dinamico alla gamma della Casa dei quattro anelli. Non sarà più così, la futura generazione abbandonerà la configurazione classica due porte, come già è accaduto con le compatte A1 e A3.

Il futuro, questo chiama il mercato, prevede la quattro porte. L’anticipazione era arrivata già quattro anni fa al Salone di Parigi con il prototipo TT Sportback, che presentava anche un esagerato 2.0 TFSI da 400 cavalli.

L’imprinting sarà quello, con il portellone posteriore. Dimensioni superiori, cercando di mantenere un profilo sportivo. La sfida sarà non perdere alcuni concetti originali, come il design del tetto e altre caratteristiche.

Una risposta a Mercedes CLA (la nuova serie arriverà nel 2019). Le sportive pure diventano, ahinoi, sempre più una nicchia. E anche questo modello potrebbe essere contagiato dalla febbre delle ruote alte, con una versione TT Allroad.