Sbarca in Nord America e va subito sui terreni prediletti, nuova Land Rover Defender. Nel 2019 scopriremo la generazione che dovrà conservare nello stile il DNA di un modello-marchio, beneficiando di un progetto sviluppato dal foglio bianco e in grado di assicurare le consuete capacità fuoristradistiche di un modello duro e puro. 

Ha iniziato i test in alta quota Oltreoceano, passaggi ai 4.000 metri di altitudine e sbalzi termici dalle temperature sotto zero ai 50° C, test estremi come sempre nella fase che porta al debutto di un Salone dell’auto. Nuova Land Rover ha già svelato la configurazione passo corto tre porte, la cinque porte svela, adesso, la presenza della ruota di scorta ancorata al portellone tra le note da rilevare del nuovo modello.

L’impianto stilistico fatto di linee squadrate resterà perché è l’essenza stessa del Defender, servirà per la sua riconoscibilità globale, ciò non significa che rinuncerà alla necessaria modernizzazione. Passerà dai sistemi di assistenza alla guida avanzati, dal meglio del comparto tecnologico a bordo, ripreso dalle ultime novità di casa Land Rover, da Velar a Evoque.

Sul fronte tecnico, abbiamo già raccontato della novità, centrale, delle sospensioni posteriori a ruote indipendenti, ruote che nelle ultime immagini diffuse da Land Rover sfoggiano cerchi da 20 pollici. Lo sbalzo anteriore colpisce per quanto è ridotto, quello posteriore può dirsi anche contenuto, semmai a incidere in parte sull’angolo d’uscita sarà il posizionamento dello scarico.

Negli USA e in Canada, il nuovo Defender sarà in vendita dal 2020.