Non una ma ben tre, diverse, configurazioni di Land Rover Defender. Il fuoristrada verrà presentato il prossimo settembre e, nel week end tra il 4 e 7 luglio, sarà protagonista a Goodwood, con i muletti che hanno affrontato il percorso di sviluppo.

Dove si ferma l’ufficialità subentrano le informazioni sfuggite online. Alle linee della carrozzeria, squadrate con qualche smussatura in più, senza tradire le origini – nemmeno sui fari anteriori, che saranno tondeggianti all’interno di alloggiamenti quadrati -, si sommano le indicazioni sulle declinazioni di carrozzeria.

La prima immagine di nuovo Land Rover Defender

DEFENDER 90, 110 E 130

Differenziate per passo, come sempre, avremo Defender 90 e Defender 110, modelli subito sulla scena. Rispettivamente con carrozzeria tre e cinque porte, entrambi con 5 o 6 posti a bordo, dove Defender 110 offrirà anche la possibilità di una configurazione 7 posti.

La novità assoluta, che condividerà il passo con la variante 110, è Defender 130. Dai documenti sfuggiti online viene indicata una presentazione nel corso del 2020 e un’introduzione sul mercato da model year 2021. Sarà un Defender 8 posti, da 5,10 metri di lunghezza e più di 3 metri di passo.

Decisamente più grande e spazioso rispetto al 90 da 4 metri e 32 e i 4 metri e 75 centimetri di lunghezza di Defender 110.

IBRIDO PLUG-IN OLTRE DIESEL E BENZINA

Un progetto sviluppato sull’architettura del Discovery, porterà il fuoristrada nell’”era” della scocca in alluminio e delle sospensioni indipendenti, anche di tipo pneumatico. I motori saranno gli Ingenium 4 e 6 cilindri, 2 e 3 litri benzina e Diesel. Non mancherà l’alternativa ibrida plug-in, con il sistema già introdotto da Range Rover sul mercato.

Più soluzioni di carrozzeria per intercettare clientele diverse, che vanno oltre un pubblico di aficionados del fuoristrada estremo.