Domenica 5 agosto da bollino rosso sulle autostrade italiane. Alle inevitabili difficoltà alla circolazione dovute alle partenze estive si sommerà lo sciopero dei casellanti autostradali indetto dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Trasporti.

La protesta, indetta per il mancato rinnovo del contratto di lavoro, coinvolgerà gli operatori dei caselli autostradali e i turnisti non sottoposti alla legge 146, relativa alla regolamentazione dello sciopero, con un'astensione dal servizio “a singhiozzo” salle 10 alle 14, dalle 18 alle 22 di domenica 4 e dalle 22 di domenica 4 alle 2 di lunedì 5. La protesta non coinvolgerà  lavoratori addetti alle sale operative, gli addetti agli impianti e al“pronto intervento” del soccorso stradale.

Nuovo Telepass, più piccolo, connesso e operativo

Sciopero casellanti, come pagare il pedaggio

Inevitabili i rallentamenti alle barriere di transito. In concomitanza con lo sciopero, infatti, i gestori delle autostrade terranno aperti i varchi Telepass, quelli abilitati alle carte prepagate e gli altri provvisti di cassa automatica, ai quali potranno accedere gli automobilisti che non dispongono di strumenti di pagamento elettronici.

Coloro che passeranno al casello tramite le barriere Telepass o Viacard, senza disporre del relativo dispositivo, riceveranno una comunicazione di mancato pagamento a domicilio da sanare successivamente senza alcun onere aggiuntivo.

Autostrada dei Parchi, congelati gli aumenti previsti dal 1 luglio

La possibile revoca dello sciopero in autostrada

Considerati i possibili disagi alla viabilità in quello che si annuncia il primo vero weekend di partenze estive, il 30 e il 31 luglio sono previsti degli incontri tra i gestori autostradali e i sindacati di settore per tentare di trovare un accordo sul rinnovo del contratto di lavoro che possa scongiurare la protesta e… rendere più sereno l'inizio delle ferie per molti italiani.