Il modello che ha rilanciato l’immagine Jaguar, una delle coupé più emozionali apparse sulla scena negli ultimi anni, deve iniziare a scrivere il proprio futuro.

Jaguar F-Type si muove su due piani. Un corposo restyling è in arrivo nel 2020, modificherà profondamente l’impronta del frontale, sarà un po’ meno “gattone” e più occhi di lince, con fari assottigliati e affilati nelle linee. Progetto tuttavia invariato, come l’architettura.

Si aggiornerà inevitabilmente nella connettività a bordo nei sistemi hi-tech.E' già realtà al Nurburgring, con un percorso di sviluppo da tempo impegnato a macinare chilometri.

CAMBIO DI PROPORZIONI

Il futuro di medio periodo, orizzonte 2022 con ogni probabilità, deve iniziare a delineare la filosofia di base che sarà di nuova Jaguar F-Type.

Gli indizi puntano sempre più nella direzione cara Ian Callum, matita del rinnovamento Jaguar che da poco ha salutato il marchio inglese. L’idea di una sportiva a motore posteriore-centrale si contrappone alla possibilità che si continui con un’architettura a motore anteriore, ed è un’idea che guadagna credibilità.

Andrebbe a svilupparsi su proporzioni che furono del concept Jaguar CX-75 (in foto) e lascerebbe spazio ad almeno due opzioni di motorizzazione: un termico in posizione longitudinale e supporto elettrico, oppure, un elettrico puro a batterie.

Nell’idea di Ian Callum, riportata da Autocar, prima dell’uscita da Jaguar, un’architettura che preveda batterie installate sul tunnel centrale, pacco disposto a T, favorevole per l’accentramento delle masse. Confermare l’architettura a motore anteriore e trazione posteriore, invece, ridurrebbe le opzioni sulla tipologia di propulsore, escludendo l'opzione elettrica a batterie. 

AMPLIAMENTO DELLA PARTNERSHIP JLR-BMW

A supportare Jaguar nello sviluppo di un’architettura nuova, a motore posteriore centrale, potrebbe essere BMW. I due gruppi hanno già annunciato una collaborazione nello sviluppo di una nuova generazione di motogeneratori destinati ad auto elettriche e, con il passaggio generazionale di BMW i8, al bivio tra full electric e ibrido ad alte prestazioni, non mancano i punti di convergenza per immaginare tale partnership, della quale beneficerebbe soprattutto Jaguar.

L’alternativa per una F-Type a motore posteriore centrale, secondo i rumours che circolano nel Regno Unito, potrebbe essere anche nell’evoluzione dell’architettura di Jaguar I-Pace.